CURA DEI GIOIELLI

Con il passare del tempo, i gioielli METESSI possono diventare beni di famiglia custoditi gelosamente. Polvere, inquinamento e usura quotidiana, tutto contribuisce a offuscare la luminosità delle pietre preziose. La superficie dei gioielli in oro, argento e bronzo può diventare opaca. Si consiglia di fare pulire i gioielli in modo professionale almeno una volta l’anno.
METESSI utilizza per i suoi gioielli argento 925, uno dei più belli e brillanti tra tutti i metalli. Con cura adeguata, il vostro argento manterrà la sua bellezza e il carattere per molte generazioni a venire.
L’argento si ossida, specialmente se esposto all’aria salmastra e ai prodotti contenenti zolfo, come gli elastici di gomma e alcuni tipi di carta. Tuttavia, l’argento che è usato regolarmente richiede di solito meno cure, per questo METESSI consiglia caldamente di usare o indossare l’argento tutti i giorni.
METESSI consiglia di lavare l’argento a mano in acqua calda con un detergente delicato. Poiché molti acidi presenti negli alimenti e i gas dell’aria hanno un effetto corrosivo, ti consigliamo di lavare l’argento subito dopo l’uso. L’argenteria non dovrebbe essere lasciata immersa nell’acqua. Per evitare che si macchi, l’argento deve essere asciugato subito dopo il lavaggio.
Il Bronzo si ossida nel tempo, trasformando il proprio colore in uno più scuro. Alcuni preferiscono questo colore più scuro “invecchiato” in quanto aggiunge carattere al metallo. Per mantenere una finitura lucida brillante il più a lungo possibile, conservare il bronzo in apposite custodie, quando non indossato, e tenerlo il più asciutto possibile. Non immergere in acqua, né indossare sotto la doccia o conservare in un ambiente umido. Evitare il contatto il più possibile con profumi, lacche per capelli, lozioni e detergenti per la casa.
METESSI per i suoi Bijoux sono in Nylon PA2200, un materiale estremamente leggero ma molto resistente e flessibile. Ciascun articolo viene tinto mediante un processo manuale.
Il materiale non è impermeabile all’acqua, non è riciclabile, non è idoneo per alimenti. Le materiale plastiche sono resistenti al calore sino a 80 °C, mentre temperature più elevate possono cambiare in modo significativo le proprietà del materiale.